Libro del mese – aprile 2016

La nostra biblioteca si è da sempre arricchita con le donazioni di soci e simpatizzanti e questo ha consentito la messa a disposizione per i nostri prestiti a titolo gratuito di una ricchissima serie di libri, di autori italiani e stranieri, sia recenti che classici.

Da questo mese si è deciso di acquisire direttamente un libro “fresco di stampa” che abbia riscosso peraltro un immediato riscontro positivo da parte della critica; per il mese di aprile 2016 è stato scelto “Passeggeri notturni” di Gianrico Carofiglio.

carofiglio

Un almanacco di soluzioni inattese, di rivelazioni ironiche, di folgoranti incidenti del pensiero. Una scommessa allegra e audace sullo straordinario potere dei personaggi, delle storie, della letteratura. Voci che risuonano nell’oscurità di vagoni semivuoti, lampi che scaturiscono da frammenti di conversazione, profumi nascosti negli anfratti della memoria. I titoli di questa singolare raccolta – trenta scritti di tre pagine ciascuno rappresentano di volta in volta un genere diverso, in un susseguirsi di aneddoti, brevi saggi, racconti fulminei. Li popolano soprattutto figure femminili sfuggenti e indimenticabili, mentre a vicende drammatiche, o amare, si alternano situazioni comiche, sempre in un gioco di specchi tra realtà e finzione. A tenere tutto insieme, come in un mosaico, è una scrittura tersa quanto l’aria notturna, capace di svelare le verità celate nei dettagli dell’esistenza con una magistrale economia di parole. “Un monaco incontrò un giorno un maestro zen e, volendo metterlo in imbarazzo, gli domandò: “Senza parole e senza silenzio, sai dirmi che cos’è la realtà?” Il maestro gli diede un pugno in faccia”.