8 marzo 2012 – festa della donna

Si festeggiamo l’8 marzo nel ricordo delle 129 operaie morte nell’incendio  della fabbrica Cotton nel 1908 (che sia una verità storica non interessa, dato che l’episodio ritenuto più attendibile del 1909 vide, comunque, la morte di oltre 140 persone, di nuovo quasi tutte donne, per un altro incendio in una fabbrica), ma diamo un maggiore risalto e grato riconoscimento alle NOSTRE di donne, che sicuramente lo meritano:

 

 lea garofalo

 

 

 

 

 

 giuseppina pesce

 

 

 

 

 

 

 

 

 maria concetta cacciola

 

 

 Sono tre donne coraggiose, tre donne calabresi che sono diventate il simbolo in rosa della lotta alla ‘ndrangheta, alla illegalità ma soprattutto ai soprusi di cui, ancora, sempre più spesso si sente parlare in modo sommesso, tre eroine della lotta contro la mafia e la camorra e per il riscatto della condizione femminile (v. i link per maggiori notizie) 

Non confondiamo, quindi, la festività dell’8 marzo con una delle tante, ma approfittiamo – almeno una volta l’anno – per riconoscere il valore dell’altra “metà del cielo” … la più importante !

 

Beh,  tanti auguri da parte dell’Associazione SarteanoViva e vi aspettiamo numerose il 10 marzo nella sala della Banca Valdichiana.