Ranieri di Manente

In questo decimo libretto della serie “Sarteano racconta” vengono narrate le eccezionali vicende del sarteanese Conte Ranieri di Manente, personaggio storico sconosciuto alla maggior parte dei paesani.

Lo spunto nasce dalle ricerche storiche a suo tempo svolte dal Prof. Mario Marrocchi, nell’interventoRanieri di Manente da Sarteano”, e pubblicate nel Bollettino senese di storia patria del 1995, recentemente segnalateci dal Dott. Carlo Bologni, “memoria” delle nostre tradizioni, e approfondite da Andrea Scordino, Vice Presidente dell’Associazione culturale SarteanoViva.

Le avventure dell“eroe” sarteanese sembrerebbero, quasi, la sceneggiatura di un film epico o la trama di un romanzo; d’altronde, i personaggi ci sono tutti: Federico Barbarossa, il terribile Imperatore del Sacro Romano Impero; Federico II di Svevia, l’Imperatore che favorì l’incontro delle civiltà greca, latina e araba, considerato dagli storici la “meraviglia del mondo”; i Pontefici Innocenzo III e Onorio III con le loro Crociate in Terra Santa; le quattro Repubbliche marinare e tanti altri, meno famosi, ma intriganti per le loro subdole gesta che svilupparono approfittando di quel tormentato periodo medioevale.

Infatti, risulta confermato che tale Ranieri, nobile Conte, vissuto tra il 1180 ed il 1250, oltre a molte imprese guerresche, soprattutto nel Regno di Sicilia tra Siracusa e Palermo, arrivò a ricoprire l’incarico di Vicerè di detto Regno.

Chi fosse interessato può, comunque, recarsi a visitare la simpatica Biblioteca “ruspante” dell’Associazione in piazza XXIV giugno a Sarteano (si prestano gratuitamente libri, anche in altre lingue) e, con una piccola offerta, ottenere copia di questo libretto e/o dei precedenti nove.