Biblioteca – un mese dedicato a …..

vitali

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Andrea Vitali scorrazza con le sue storie per tutto il secolo precedente. Molti romanzi sono ambientati durante la seconda guerra mondiale, soprattutto dopo l’armistizio del 1943, oppure direttamente nel periodo fascista, con escursioni fino agli anni Settanta; molti altri negli anni Cinquanta e Sessanta.
La sua Bellano, vicino al lago di Como, è la cittadina che ha visto matrimoni e fidanzamenti spezzati, morti ammazzati e malati cronici.
Daria Bignardi scrive:

“Descrive così bene le brume lacustri che mentre leggevo mi è venuto il raffreddore”.

In realtà, però, le storie Andrea Vitali le ambienta in inverno, tante in primavera, in estate e l’autunno.
Il salto che non gli riesce, perché non vuole, è una narrazione ambientata nei primi anni del Ventunesimo secolo: niente iPhone, Smartphone o Whatsapp, né informatizzazione della polizia, niente RIS di Parma.

Comments: Commenti disabilitati su Biblioteca – un mese dedicato a …..

Comments are closed.